Apr 2022 02 Sabato

Coronavirus: linee guida per la prevenzione della diffusione (24 aggiornamento)

Il direttivo dell'Associazione Fides

comunica le principali regole da rispettare a partire dal 01 aprile 2022.

Si comunica alle sedi della Regione Lombardia

  • L’obbligo dell’osservanza delle disposizioni valide in regione Lombardia riportate alla pagina ufficiale del sito della regione dedicata alle “misure valide in Lombardia” (la pagina è in costante aggiornamento).

Si comunica alle sedi della Regione Piemonte

  • L’obbligo dell’osservanza delle disposizioni valide in regione Piemonte riportate alla pagina ufficiale del sito della regione dedicata alle “ordinanze, circolari e disposizioni attuative”(la pagina è in costante aggiornamento).

Si comunica inoltre a tutte le sedi

  • L’obbligo dell’osservanza delle norme degli ultimi Decreti Legge e in particolare le misure indicate nell’articolo 5 del 24/03/2022 per quanto riguarda i dispositivi di protezione delle vie respiratorie.
  • Fino al 30 aprile vige l’obbligo delle mascherine FFP2 per:
    • mezzi di trasporto (aerei, treni, autobus)
    • spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all'aperto in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, eventi e competizioni sportive
  • Dal 1 aprile nei luoghi di lavoro sarà sufficiente indossare mascherine chirurgiche. Lo stesso vale per i lavoratori addetti ai servizi domestici e familiari. Resta l'obbligo dell’utilizzo di mascherine al chiuso, ad esclusione delle abitazioni private.
  • Dal 1 aprile dovrà rimanere isolato a casa solo chi ha contratto il virus. Chi ha avuto un contatto stretto con un caso positivo dovrà applicare il regime dell'autosorveglianza, che consiste in mascherina FFP2 per 10 giorni dall'ultimo contatto, test alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici nuovo test al quinto giorno successivo alla data dell'ultimo contatto.
  • Si valuti attentamente la necessità di organizzare uscite di gruppo e uscite dei singoli ospiti, ove previsto dal piano terapeutico personalizzato, oltre a quelle strettamente necessarie (visite, esami, pratiche amministrative). Saranno da privilegiare le uscite di gruppo a piedi per evitare spostamenti in auto “affollate”.
  • Dal 25 marzo l’accesso ai luoghi di lavoro potrà avvenire con il green pass base (vaccinazione, guarigione, test) per tutti, compresi gli over 50.
  • I familiari potranno far visita agli ospiti nelle nostre sedi, solo ed esclusivamente su appuntamento, concordando la data per tempo con il personale della sede. Per l’accesso alle sedi vale quanto riportato al punto precedente per il tipo di green pass da esibire.
    Tale disposizione potrà essere rivista in forma più restrittiva a discrezione della direzione della singola struttura qualora non vi siano le condizioni minime per garantire la prevenzione del contagio e quindi in presenza di un alto rischio di diffusione del contagio tra gli ospiti.
  • E’ obbligatorio portare sempre con sé la mascherina e deve essere obbligatoriamente indossata qualora non sia possibile mantenere costantemente la distanza di sicurezza di almeno un metro da altre persone che non fanno parte dello stesso gruppo familiare.
  • Non è obbligatorio indossare la mascherina per i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l'uso continuativo della mascherina.
  • E’ possibile provvedere, secondo le consuete modalità di acquisto di generi necessari con la piccola cassa, al reperimento dei DPI necessari per la protezione del personale e degli ospiti e di attrezzature per i controlli di prevenzione in caso di visite occasionali. Si raccomanda il coordinamento di tali acquisti con l’ufficio di amministrazione e contabilità onde evitare acquisti doppi e sprechi.
  • Si consiglia di consultare la documentazione in costante aggiornamento sul sito del Ministero della Sanità – sezione Coronavirus ed in particolare l’area Fake News (notizie false) onde evitare la circolazione di informazioni false o allarmanti;
  • Si prega inoltre di non abbassare la guardia per non compromettere i buoni risultati fin qui ottenuti..

Tali disposizioni

  • hanno decorrenza dal 01aprile 2022 e sono valide fino a prossima comunicazione;
  • saranno oggetto di aggiornamento in caso la situazione generale dovesse modificarsi.

Per tutti gli aspetti non diversamente disciplinati dalle linee guida dell’Associazione Fides Onlus, rimane valido quanto previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, dalle Ordinanze del Ministero della Sanità e dalle Ordinanze regionali di Lombardia e Piemonte, in riferimento ai protocolli ed alle linee guida da essi allegati o citati.

Per consultare tutte le linee guida dell’Associazione Fides Onlus clicca qui.

Per qualsiasi altro dubbio invitiamo ad attenersi alle direttive ufficiali del ministero della salute consultabili al sito internet http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus.

Ringraziandovi per la sensibilità e l’impegno, ricordiamo di prestare la massima attenzione ad eventuali successive comunicazioni di aggiornamento. 

Continuiamo inoltre la proficua collaborazione che ha evitato fino ad oggi la diffusione di inutile e dannoso allarmismo.

Ricordiamo infine di verificare sempre la fonte delle notizie che circolano sui principali mezzi di comunicazione e social network e, in caso non provenissero da agenzie di stampa certificate o da siti ufficiali di Governo e Sanità, il Direttivo Fides invita a non diffonderle ulteriormente.

 Saluti

 il Direttivo Fides

il presente comunicato è disponibile anche in versione PDF

seguici su Facebook cerca il nostro account Skype: FidesOnlus

Associazione Fides Onlus costituita in data 08/05/1981 - Ente Morale: D.P.R. 962 del 25/11/1985

Sede legale: strada Zea, 1 – 10040 Leinì (TO) - Sede amministrativa: via Timavo, 68 – 20124 Milano

Codice Fiscale 92001720017 

contattaci via email Chiamaci